Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

HOME PAGE CONTATTI Casa Barabaru Sotto il mare FOTO PESCA albe e tramonti sopra il mare Perchè andare alle Maldive perchè andare per quanti giorni quando andare dove andare se siete pescatori documenti volo bagagli pescatori bagagli trasferimenti idrovolanti duty free fumatori abbigliamento lingua e valuta medicine telefonare Escursioni cosa acquistare pagamenti elettricità cibo mance Attenzione curiosità la mia scelta la pesca foto volete venire Nozze Nuova pagina 50 Nuova pagina 51 filmato di luigi prossima vacanza fai da te maldive dall'aereo ANIMALI Dal 2000 in poi 2000 2001 2002 2003 2004 

perchè andare

Perché andare alle MaldiveLe Maldive rappresentano il sogno di una vacanza in mezzo all’oceano indiano, su un’isola che si può percorrere a piedi in pochi minuti, circondati da un mare cristallino e dalla barriera corallina. Vi ritroverete in una realtà diversa da qualsiasi altro luogo, è un’esperienza che deve essere provata almeno una volta nella vita.Già prima di atterrare alle Maldive, dal finestrino dell’aereo lo spettacolo che ci si presenta è magnifico, si rimane incantati dalle infinite sfumature di colori che virano dal bianco al turchese, dal verde al blu, dalla trasparenza del mare, dalle piccole macchie verdi che si vedono sospese in mezzo all’oceano. Ciò che colpisce di più sono le svariate forme delle lagune, in tutte le scale, alcuni delle dimensioni di diversi chilometri ad altre di poche centinaia, o addirittura decine di metri, di diametro. Dall’alto si ha veramente l’impressione che sul mare siano cadute dal cielo gocce colorate per illuminare il buio delle grandi profondità: Le Lacrime di Dio, secondo una leggenda maldiviana, sarebbero cadute dal cielo in un momento di profonda commozione del creatore, nel constatare quanto bene fosse riuscito il mondo.Arrivati all’isola, sbarcati sul pontile, ci sembrerà di essere arrivati nel paradiso che tutti abbiamo sempre sognato, il verde delle palme e delle mangrovie, la sabbia di corallo sbriciolato fine come il borotalco, bianchissima da rendere quasi impossibile tenere gli occhi aperti senza occhiali da sole, il mare dai vari colori che lambisce le spiagge, vi lasceranno incantati.Le Maldive non sono solo questo ma anche un paradiso dove sembra di essere proprio isolati dal mondo intero, la prima volta che ci ho messo piede, circa 25 anni fa, l’aeroporto era costituito da dei pali di legno con la tettoia in ethernit, i cellulari non funzionavano, la televisione non c’era, voleva dire passare una settimana in completo isolamento dal mondo, su un’isola in mezzo all'oceano indiano, con un mare da sogno, spiagge incantevoli, tramonti unici al mondo che spariscono all'orizzonte in pochissimi minuti, in diretto contatto con la natura in mezzo alle piante tropicali. Ora l’aeroporto è moderno, i cellulari funzionano, la televisione si vede, ma il senso di isolamento rimane.Le Maldive, un mondo per le immersioni dove poter conoscere un altro pezzo della nostra terra, entrare nell'habitat marino incontrando pesci che popolano il nostro pianeta da prima di noi, le tartarughe, le murene, le mante, le aquile di mare, le migliaia di pesci di ogni forma e colore, visibili anche nella laguna per chi non sa nuotare. Le isole hanno un patrimonio naturale che le rende sempre affascinanti e non stanca mai il turista, anche quando decide di ritornare. Il mare con il suo serbatoio di vita multicolore è una gioia da esplorare con maschera e boccaglio, sarete immersi in un turbinio di forme viventi in parate di geometrie e colori ed ogni giorno ne scoprirete di nuove, sembra che non finiscano mai, assolutamente indimenticabili.

indietro