Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

HOME PAGE CONTATTI Casa Barabaru Sotto il mare FOTO PESCA albe e tramonti sopra il mare Perchè andare alle Maldive perchè andare per quanti giorni quando andare dove andare se siete pescatori documenti volo bagagli pescatori bagagli trasferimenti idrovolanti duty free fumatori abbigliamento lingua e valuta medicine telefonare Escursioni cosa acquistare pagamenti elettricità cibo mance Attenzione curiosità la mia scelta la pesca foto volete venire Nozze Nuova pagina 50 Nuova pagina 51 filmato di luigi prossima vacanza fai da te maldive dall'aereo ANIMALI Dal 2000 in poi 2000 2001 2002 2003 2004 

dove andare

Dove andareEsiste di tutto: dall’hotel 5 stelle lusso a 12.000 € a settimana, con piscina e cameriere privato, ai villaggi più semplici ed alle guest houses da 600 € a settimana, ma se è la prima volta che andate, dovunque andate vi sembrerà bellissimo.Alcuni resort hanno bungalows su due piani, altri hanno overwater per aumentare la capienza ricettiva del villaggio. Questi bungalows sull’acqua non aumentano la densità camere sull’isola, ma aumentano il numero delle persone presenti nelle aree comuni. Prezzo. Il costo della vacanza è spesso uno dei fattori rilevanti nella scelta del villaggio le variabili che lo determinano sono le seguenti:- Periodo. Un villaggio può avere costi differenti in base ai vari momenti dell’anno. La settimana di capodanno, le prime due di agosto e gran parte del periodo che va da inizio gennaio a fine marzo sono quelli in cui il viaggio in aereo ed i prezzi della vacanza sono più alti (non i migliori come tempo alle Maldive). Il periodo migliore è un mix tra le condizioni climatiche e i prezzi. Sappiate che comunque dovete considerare le Maldive una meta non economica se si soggiorna nei villaggi.- Offerte. Nel corso dell’anno, alcuni tour operator propongono per le Maldive offerte speciali, last minutes, bambini gratis o sconti sui prezzi da catalogo come per esempio l’advance booking. In questo modo è possibile trovare delle ottime occasioni, ma non sempre il prezzo basso soddisfa altre aspettative.- Qualità del resort. Difficilmente una struttura esclusiva o estremamente lussuosa proporrà offerte speciali. Esistono quindi dei resort che non saranno mai coinvolti in offerte o sconti.- Reef. Siamo alle Maldive ma non tutte le isole hanno un reff accessibile. Alcuni villaggi non hanno la barriera corallina accessibile partendo da riva, ma solo una vasta laguna. Altre isole sono invece, interamente o in parte, circondate dalla barriera e questo consente di fare snorkeling senza dover pagare escursioni per arrivarci. - Animazione. Quasi tutti i villaggi hanno l’animazione, più o meno attiva in funzione delle dimensioni dell’isola, isola grande, tante camere, molta animazione, isola piccola, poche camere, animazione soft, le guest house di solito sono senza animazione perché siamo su un’isola abitata da maldviani con bar ecc..- Distanza da Malè. La lontananza dell’isola dall’aeroporto può essere fondamentale per chi cerca posti ancora incontaminati o poco frequentati. Scegliere un villaggio lontano dall’aeroporto significa anche più ore di barca per raggiungerlo o di attesa dell’idrovolante e quindi costi più alti.Scegliere un villaggio molto vicino a Malè e all’aeroporto significa un minor distacco dalla vita di tutti i giorni, non ci sono auto ma idrovolanti od aerei che sorvolano il resort, imbarcazioni che navigano vicino all’isola, non è l’sola che sognavamo.Al contrario per chi ha bambini o problemi di salute, essere vicini alla capitale dove esistono ospedali attrezzati all’europea ed dove il trasferimento dall’aeroporto al resort è veloce, può essere la condizione vincente. La distanza incide anche sul costo, con più si è lontani dall’aeroporto, con più incide il costo del trasferimento aeroporto-villaggio.- Gestione italiana. Da tener presente per chi cerca livelli di servizio italiani o non voglia rischiare di trovarsi in un resort dove la maggior parte degli altri ospiti sono stranieri, con la eventuale difficoltà a comunicare nel caso non si conosca la lingua inglese, parlata in tutti i resort. Il tipo di gestione è importante anche per chi cerca animazione e un trattamento adeguato per i bambini soprattutto per quanto riguarda il cibo.- Bambini. I bambini sono accettati praticamente ovunque e non ci sono problemi rilevanti per loro tranne punture di zanzare e sole. Ci sono resort con il servizio di baby sitting, mini club, isole che in determinati periodi dell’anno propongono sconti, in generale tutte le isole presentano condizioni ideali per una vacanza con bambini. Quasi tutti i resort accettano 2 bambini in camera con due adulti. Tenere presente che i bambini con meno di due anni di solito non pagano né la camere né il volo, al disotto dei 12 anni pagano una cifra ridotta solo se in camere con due adulti, se in camera con un solo adulto pagano come adulti. Molto agevolati i costi per i bambini nelle guest house.- Medico Altra cosa che può determinare la scelta dell’isola è la presenza del medico sull’isola o su un’isola vicina. Ogni atollo, non ogni isola, ha almeno un piccolo ospedale con attrezzature di base ed un medico sempre presente che parla inglese, ma le cliniche più attrezzate sono a Malè.I costiIl periodo più caro è Natale – ultimo dell’anno costa quasi il doppio rispetto ai mesi di bassa stagione seguito da ferragosto.Il mese di Febbraio è il migliore in assoluto come tempo, la vera alta stagione alle Maldive comunque da Gennaio ad Aprile è il periodo migliore come tempo e i costi indicativi sonoin un 3 stelle dai 2.000 ai 3.000 € - in un 4 stelle intorno ai 4.000 € - in un 5 stelle intorno ai 5000 €.Da Maggio a Luglio i costi calano, è il periodo in cui piove di più, la bassa stagione, i costi sono in un 3 stelle dai 1.500 ai 2.000 € - in un 4 stelle intorno ai 2.500 € - in un 5 stelle intorno ai 3.500 €.Ad Agosto c’è un aumento anche se il tempo rimane piovoso i costi sono in un 3 stelle sui 2.000 € - in un 4 stelle intorno ai 3.000 € - in un 5 stelle oltre i 4.000 €Da Settembre fino a metà Dicembre ritornano uguali a quelli da Maggio a Luglio.Sono i costi indicativi a persona in camera con due adulti, SENZA IL VOLO, suddivisi per periodo e per categoria di resort. E' solo una tabella indicativa perché in base alla tipologia di camera o del tour operator, i costi possono cambiare ma può essere molto utile per le vostre valutazioni.Per esempio se volete andare in un villaggio a febbraio con 1200 euro a persona. Potete già capire che non è possibile perché dovendo aggiungere il volo di linea (che può andare dai 400 euro ai 800) sforate di molto il vostro budget.Si potrà forse valutare in bassa stagione quando i costi del resort e anche dei voli scendono. Idem se cercate un resort a 5 stelle in alta stagione a 4.000 euro a coppia. Non sarà possibile. In questo caso o si alza il budget oppure occorre scendere di livello della struttura. (prezzi aggiornati a febbraio 2016).Attenzione: E’ meglio scegliete un’offerta all inclusive (le bevande a parte costano sempre molto) e nel vostro badget tenete presente che anche le escursioni costamo.Il soggiorno in una guest house costa molto meno (800/1000 €) a testa a settimana ma ecco alcune cose che bisogna sapere se si sceglie una Guest House:•Normalmente le guest house sono composte da tre/quattro camere in una singola costruzione, con un piccolo giardino e sala da pranzo. Solo poche assomigliano ai villaggi con le camere distribuite ed ampi spazi a disposizione (es.sull’isola di Thinadhoo, Casa Barabaru, Rai Nika, Hudhu Raakani, Oceanic village oppure Maison Thiarè sull’isola di Thulusdhoo vicino a Malè). Tutte guest house gestite da Italiani•Fare una vacanza in un isola abitata dai Maldiviani è un modo diverso di visitare le Maldive, i Maldiviani sono molto accoglienti e gentili, come il personale dei villaggi e delle guest house, e cercano sempre di soddisfare ogni tua richiesta, ma vogliono giustamente il rispetto delle loro tradizioni religiose, sono mussulmani. •In quasi tutte le isole abitate dai Maldiviani, alle donne, non è permesso girare in costume e neppure fare il bagno se non vestite. Parecchie isole, ma non tutte, si sono attrezzate con una spiaggia riservata ai turisti dove le donne possono mettersi in costume e fare il bagno, comunque quando passeggiate per le zone abitate occorre sempre indossare maglietta e pantaloncini. Questo problema non esiste nei villaggi turistici. Se non esistono spiaggie per turisti, dove le donne possono fare il bagno in costume o prendere il sole, per fare il bagno occorre per forza fare le escursioni e queste quasi sempre sono extra da pagare a parte.•Assicuratevi che il transfer dall’aeroporto all’isola sia organizzato da loro e compreso nel prezzo, altrimenti potreste avere brutte sorprese, un ora di trasferimento in barca veloce costa intorno ai 450 $, utilizzando il dhoni pubblico 8 $ circa ma l’ora di viaggio diventano 6/8 ore.•Non ci sono alcolici, né si possono portare dall’Italia. Trattandosi di un Paese dove la popolazione professa la religione musulmana, nelle isole di pescatori delle Maldive (e quindi nelle guest house) non si trovano bevande alcoliche; è proibito anche portarle dall’estero e all’aeroporto se vedono dei liquidi in valigia ve la fanno aprire e se si tratta di bevande alcoliche le sequestrano (ve le riconsegnano quando ripartite). Quindi pranzo e cena senza il classico bicchiere di vino.•Le isole di pescatori non sono pulite, per mancanza di mezzi che aiutino la popolazione nello smaltimento dei rifiuti. Ogni isola ha una o più zone discarica dove viene portata l’immondizia e normalmente i rifiuti vengono poi bruciati proprio per mancanza di alternative.•Le spiagge delle isole dei pescatori non sono pulite come quelle dei villaggi turistici. Durante le escursioni vedrete magnifiche lingue di sabbia o spiagge di isole disabitate, comunque sporche perché il mare ci scarica i suoi rifiuti, la plastica abbonda e nessuno pulisce a meno che siano “private”, ossia ci siano guardiani che le tengono pulite e dove normalmente si paga un ingresso.•Le escursioni normalmente non sono comprese nel costo della vacanza, questo vale specialmente per i villaggi, vanno dai 20 $ ai 100 $. Importante quindi nella scelta verificare il fatto che siano o meno incluse nel costo.•Il venerdì per i Maldiviani è la nostra Domenica, è il giorno di festa, quindi le attività sono limitate e se dovete spostarvi attenzione molti traghetti in questo giorno non partono. Il Venerdì i Maldiviani devono partecipare alla preghiera in moschea che si tiene dalle 12.30 alle 13.30, pertanto il venerdì non sono previste attività fuori dall’isola almeno alla mattina. •Nelle isole Maldiviane il muezzin, il prete mussulmano, la persona incaricata di salmodiare cinque volte, tra notte e giorno, (all’alba, a mezzogiorno, a metà pomeriggio, al tramonto e di sera), la preghiera islamica della Salāt, prega dalla moschea. La preghiera si sente, quasi ovunque perché ogni moschea è dotata di altoparlanti; la voce del muezzin vi accompagnerà per tutto il soggiorno e se avete il sonno leggero portatevi dei tappi per le orecchie.•Le camere sono arredate in modo semplice ma in generale sempre molto pulite.•Nelle guest house e alberghi tenuti dai Maldiviani la manutenzione di tutto è molto scarsa, normalmente i Maldiviani aspettano che una cosa si rompa per ripararla o cambiarla.•Nei ristorantini si mangia con poco dai 5 ai 10 dollari, la qualità è decente ma spesso i piatti sono piccanti ed i tempi di attesa lunghi, ottimo il te delle tea-house.•Internet wi-fi c’è quasi sempre ed è compreso nel costo, ma è talmente lento da essere quasi impossibile utilizzarlo, questo anche nei villaggi.•I Maldiviani hanno scarsa coscienza ambientale, le loro strade sono pulite perchè una legge li obbliga a pulire la strada dove si affaccia la loro abitazione, ma dove non ci sono abitazioni abbondano bottiglie di plastica, carta e rifiuti vari.•Non tutte le guest house o hotel mettono a disposizione degli ospiti dei lettini per prendere il sole e se ci sono, spesso sono in cattivo stato, tutte normalmente mettono a disposizioni teli bagno, inutile portarli da casa (chiedere).ma dovete sapere anche che avrete la possibilità di•Poter girare liberi per un’isola Maldiviana parlando con i bambini, i ragazzi, gli anziani ed anche con le donne velate, tutti sorridenti e tutti gentili, anziché solo con qualche cameriere Maldiviano come capita nei villaggi. •Poter visitare le isole vicine, andare a bere una coca nel bar dell’altra isola, con la barchetta dei ragazzi del posto od uscire a pescare con loro.•Essere invitati a casa loro a bere il tè al ciclamino, assaggiare una polpetta di pesce e cocco o gustare un dolce Maldiviano fatto in casa, •Approfondire la conoscenza di un popolo e delle sue tradizioni, guardare il mare da una spiaggia naturale con tutti i resti (belli e brutti) portati dal mare, •Passare la sera al porto pescando e chiacchierando con i Maldiviani•Partire ogni mattina con un dhoni, alla scoperta di lingue di sabbia o per trascorrere una giornata su un’isola deserta, passeggiando su spiagge bianche senza turisti, solo voi della guest house•Fare snorkeling su fondali meravigliosiOverwater o no ? scelta difficile, personalmente non impazzisco per questa soluzione; nella scelta tenete presente che queste camere sono spesso le più lontane dai servizi dell’isola e quindi più scomode per raggiungere il bar, il ristorante o la spiaggia; per il resto la magia dell’alba o tramonto da un overwater è unica, ma anche qui sappiate che spesso le camere sono ravvicinate e quindi non sarete isolati da tutto e tutti. In generale se si vuole animazione e vita di villaggio scegliere un’isola grossa tipo Alimathà-Alpitur, se volete riposarvi e rilassarvi un’isola piccola tipo Dhiggiri-Francorosso (la mia preferita tra i villaggi) o Bathala, se non volete rinunciare alle comodità Lily Beach Resort, ma se volete essere coccolati senza essere traumatizzati dall’animazione o se siete pescatori, Thinadhoo con Casa Barabaru è per me il massimo.In ogni caso, prima di scegliere, verificare sempre i pareri di chi ci è gia stato dal sito web www.tripadvisor.it/, dove chiunque può riportare la sua esperienza di soggiorno positiva o negativa che sia, ricercando la vostra destinazione. Nel guardarle tenete presente che per chi vi si reca per la prima volta, sarà sempre tutto bellissimo.Su Trip Advisor scrivo anch’io recensioni ma attenzione però, non è tutto oro quello che luccica su Trip Advisor, vedere i commenti di questi siti http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/26/su-tripadvisor-recensioni-false-concorrenza-sleale-e-controlli-insufficienti/1099388/http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/26/tripadvisor-dagli-annunci-al-pagamento-ecco-come-e-facile-barare-sulle-recensioni/1099337/http://www.bookingblog.com/tutta-la-verita-su-come-tripadvisor-previene-le-recensioni-false/#sthash.gXIDEppZ.dpuf e tenete presente che ora vende direttamente.Parcheggio MalpensaVi consiglio il “Central parking Malpensa” vicino al terminal 1, prenotando on-line da www.myparking.it per 16 giorni si spende 43 €.Altra cosa da tenere presente è che TripAdvisor è parte di Expedia Inc. Family Travel Company.Se avete problemi medici accertatevi che sull’isola o nelle vicinanze vi sia un medico.Cercando in internet potete trovare anche offerte da 800 € a settimana + costo del volo a parte, in bassa stagione nei resort a tre stelle, ma attenzione di solito le bevande e le escursioni non sono incluse ed alle Maldive costano molto care, prevedetele nel vostro badget.Se volete vedere le isole dal satellite andate in questo sito http://isles.egov.mv/ ed inserire il nome della vostra isola.

indietro